Trofeo Villa d'Este

28 settembre 2019

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
COMITATO REGIONALE LOMBARDIA

COMITATO ORGANIZZATORE E PIANO SICUREZZA

REGATA INTERNAZIONALE TROFEO VILLA D’ESTE 2019
(Como, Lago di Como, 28 settembre 2019)

  1. 1. La regata TROFEO VILLA D’ESTE 2019 è organizzata dalla Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, con la collaborazione del Comitato Regionale F.I.C. Lombardia

Pertanto, il Comitato organizzatore è composto dal Consiglio direttivo della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia” con alcuni collaboratori aggregati, come risulta dal seguente organigramma (salvo modifiche che saranno debitamente e tempestivamente comunicate):
- Leonardo Bernasconi, Presidente della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, del Comitato organizzatore TROFEO VILLA D’ESTE, COPPA G. SINIGAGLIA – TARGA T. MARIANI – COPPA S.DE COL. e responsabile della sicurezza; cell 338/9481509
- Maurizio Ballabio, Vicepresidente della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, responsabile squadra sportiva;
- Fornasiero Andrea, Vicepresidente della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, direzione sede, coordinatore generale evento, responsabile bando regata; cell. 339/1489119
- Antonio Bellasi, Segretario della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, responsabile segreteria gare; cell. 328/2162949
- Francesco Stolfa, Tesoriere della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, organizzazione generale;
- Guido Frigerio, Consigliere della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia” ; responsabile logistica a terra
- Sara Bertolasi, Consigliere della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, responsabile rapporti con le Società Italiane, Federazione Italiana Canottaggio, Comitato Lombardo;
- Paolo Cortelazzo, Consigliere della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”; organizzazione generale responsabile dei pontili d’imbarco e sbarco Canottieri Lario, responsabile presidi di soccorso e sicurezza a terra ed in acqua (motoscafisti); cell. 338/7891720
- Walter Moro, Consigliere della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, rapporti con i soci, enti e sponsor, responsabile autorizzazioni enti, risultati e classifiche, assistenza alla segreteria;
- Paolo Tornari, Consigliere della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, medico sociale, responsabile sanitario regata; cell. 338/6606566
- Valeria Pessina, Socia della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”; referente rapporti con i giudici e coordinatrice sicurezza in acqua;
- Alessandro Adduci, Consigliere della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, responsabile della tracciatura del campo di gara;
- Emilio Gaglione, dipendente della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, assistente tracciatura del campo di gara;
- Andrea Tenca, dipendente della Società Canottieri Lario “G. Sinigaglia”, aiuto organizzazione generale, segreteria;
- il Presidente di Giuria sarà nominato dai competenti organismi federali.
Numero di riferimento del comitato organizzatore 031-574720 il giorno della manifestazione sarà fornito il recapito telefonico di tutti i responsabili delle varie aree di competenza

  1. 2. Una planimetria del campo di gara e del bacino sarà esposta presso la segreteria gare nei giorni di regata ed una copia della stessa sarà distribuita ai partecipanti in sede di accredito.

Sulla planimetria saranno indicate:
- le delimitazioni perimetrali e di suddivisione del bacino praticabile dagli equipaggi nel corso dell’intera manifestazione e la chiara indicazione che le aree al di fuori delle delimitazioni sono interdette agli equipaggi ed ai mezzi di servizio e soccorso della regata;
- gli ostacoli o fonti di pericolo all’interno delle delimitazioni del bacino e le segnalazioni previste per la loro preventiva individuazione da parte degli equipaggi impegnati nella voga e dai motoscafisti di assistenza e salvataggio.
- le boe di riferimento, le bandiere od altri segnali visibili dall’acqua necessari ad individuare le rotte obbligatorie dei concorrenti, i sensi di marcia nelle varie fasi della regata (prove imbarcazioni, allenamento, riscaldamento, gara, defaticamento, accesso ed uscita dai pontili della Società Canottieri Lario, rientro a terra).
- l’allocazione ed i percorsi di accesso ai Presidi di Soccorso e di assistenza (medico, ambulanze, soccorritore, radioamatore, ecc.) nel corso della regata.

  1. 3. Prima della gara sarà predisposto il programma di servizio per i mezzi nautici completo dei nominativi, ruoli e riferimenti radio-telefonici degli equipaggi, inizio e fine dell’orario di attività, postazione o settore d’azione riferito alla planimetria del campo di gara e dotazioni in bordo.
  1. 4. Agli addetti al soccorso in acqua, che non abbiano seguito un ciclo di formazione teorico-pratico, verranno fornite apposite istruzioni.

 

  1. 5. Le comunicazioni radio della sicurezza saranno separate da quelle di gestione della gara. Verrà predisposto uno schema dei canali radio e/o dei recapiti telefonici riferiti ai vari ruoli e postazioni sul campo di regata, con un riferimento centrale che coordinerà le comunicazioni dalla Società Canottieri Lario.
  1. 6. La valutazione delle condizioni meteorologiche sarà effettuata anche con l’ausilio dei bollettini della Protezione Civile regionali. Sul sito www.trofeovilladeste.it sarà evidenziato un link con le previsioni meteo. L’agibilità del campo di regata e le condizioni di sicurezza per lo svolgimento della regata saranno valutate dal Presidente del comitato organizzatore unitamente al Presidente di Giuria.

 

  1. 7. Nel caso di emergenze meteorologiche eccezionali, quali temporali con scariche elettriche, grandine, improvviso aumento di vento, nebbia, la regata potrà essere sospesa con evacuazione del campo di regata per il tramite dei pontili più vicini, indicati sulla planimetria pubblicata, previa decisione del presidente di Giuria, d’accordo con il presidente del Comitato organizzatore.

 

  1. 8. Per il Giorno 28 settembre sarà emanato un avviso di cauta navigazione, questo comporta che potranno essere presenti battelli della Navigazione Laghi i quali hanno diritto di precedenza.

I battelli a motore diversi da quelli dell’organizzazione, del salvataggio e delle forze pubbliche non potranno trovarsi sul campo di regata e, comunque, potranno muoversi solo al fine di prestare soccorso in acqua.
Le imbarcazioni che avranno terminato la gara potranno rientrare a terra attraverso i pontili indicati per tale utilizzo

  1. 9. Dal traguardo ai pontili le imbarcazioni dovranno seguire il corridoio di passaggio come da piantina allegata ed esposta in sede in giorno della gara.

Il riscaldamento dovrà essere eseguito rispettando il percorso indicato sulla piantina allegata ed esposto in sede il giorno della gara.

  1. 10. E’ prevista la presenza di un medico, nonché di una imbarcazione con equipaggio O.P.S.A. della Croce Rossa Italiana, di uno o più motoscafi con assistenti salvamento e due ambulanze.
  1. 11. I servizi di assistenza e soccorso sanitario, previsti per la manifestazione, inizieranno 30 minuti prima della partenza e termineranno 30 minuti dopo la fine dell’ultima prova. Motoscafi con dotazioni di sicurezza svolgeranno servizio di assistenza

 

 

COMITATO ORGANIZZATORE LOCALE
Il Segretario ANTONIO BELLASI
Il Presidente LEONARDO BERNASCONI

COMITATO REGIONALE LOMBARDIA
Il Segretario STEFANO MENTASTI
Il Presidente FABRIZIO QUAGLINO

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO
Il Segretario Generale Maurizio Leone
Il Presidente Giuseppe Abbagnale

 

Download